©2019 by Imperfect soul. Cristina Savi e Andrea Dallapina. Per saperne di più: Chi siamo / Contatti / Privacy policy e Cookie policy

Web address: imperfectsoul.it - ismarketing.it - giornosofia.it

Verbania - Lago Maggiore

Anche Spartaco può vincere

Aggiornato il: 21 set 2019



Sono reduce dalla visione del film premio Oscar “Green book”. È ambientato nel 1962 e si parla di segregazione razziale negli Stati del Sud degli Usa. Ebbene, chi venerdì 22marzo vorrà partecipare alla serata "Rum, Marx e giacobini neri" in programma nel salotto di Imperfect soul (per iscriversi cliccare qui), potrà scoprire che un secolo e mezzo prima, ad Haiti, gli schiavi neri si ribellarono, e a quanto mi risulta fu l'unico caso nella Storia in cui alla fine Spartaco vinse. Peccato che questa rivoluzione non si studi sui nostri libri di storia scolastici.


La storia dei “giacobini neri”, mirabilmente narrata da Cyril L. James, sarà lo spunto per avventurarci nella seconda puntata della trilogia che sposa alcol e filosofia. Due i rum da degustare, da un lato il guatelmateco Ron Zacapa, invecchiamento di 23 anni, dall'altro un rum haitiano, il Clairin (rum povero e artigianale in un'isola che conta da sola oltre dieci volte tutte le distiillerie dei Caraibi), entrambi prodotti non dalla melassa (lo scarto della lavorazione della canna da zucchero) ma direttamente dal succo della canna da zucchero. Distillati nobili e plebei per parlare di rivoluzione. E in questo l'America, e la latinoamerica, terra meticcia, è stata negli ultimi secoli il maggiore esempio di rivoluzioni più o meno sanguinarie e altrettante cruente repressioni e reazioni.

Ovviamente parleremo di Marx, non solo per le sue dottrine economico-politiche, che hanno contribuito a motivare/orientare alcune delle sollevazioni, ma anche per il concetto messianico che è spesso associato al concetto occidentale di rivoluzione. Serve l'uomo della Provvidenza per sollevare le masse?

E serve miscelare il rum con la cola? o con ghiaccio e menta?

Ingresso libero. Vi aspettiamo.


#alcolfilosofia #giornosofia #philosophicaltraining #salotto #rivoluzione