Del doman non v'è certezza

È proprio questo il punto, ormai appare chiaro a tutti noi che non vi sia alcuna certezza su quando potremo tornare alla vita sociale.

Ricerche, studi, articoli, webinar della settimana paiono essere tutti concordi sul fatto che questo isolamento non sarà momentaneo, che probabilmente alterneremo momenti di quarantena a qualche parentesi di vita sociale fino a che la maggior parte di noi sarà immune e verrà prodotto e testato il vaccino.


Ci stiamo abituando a quella che viene definita shut-in economy, ovvero l'economia dell'isolamento (dello stare chiusi dentro casa), in cui tutto si fa on demand e, in questa prospettiva, aumenteranno proprio i servizi legati ad essa.

Il modo di vivere, vedere un film, fare un consulto dal dottore, acquistare vestiti, andare al cinema, bere un caffè al bar, fare sport, lavorare, sarà diverso e lo sarà per un tempo tale che potrà diventare la nuova normalità.


Un articolo di Milano Finanza spiega bene il concetto.


Quindi bisogna attrezzarsi, pensare soluzioni attuabili e praticabili in questa ottica, rivedere i propri modelli di business anche nell'ottica del distanziamento sociale (per capire se il proprio business può reggere) e inventare servizi/prodotti per la shut-in economy.

Sedersi e aspettare che questo passi per tornare a fare come si faceva prima non è una buona soluzione, attivarsi fin da ora per offrire servizi nell'ottica dell'isolamento sì, sperimentare nuovi modi di comunicare, attuare misure di sostegno alle categorie più deboli, provare a immaginare, sin da ora, come essere vicino alla propria utenza sì.


In tal senso segnalo due newsletter che mi hanno colpito questa settimana, una è quella di radiodramma.it e l'altra della Cineteca di Milano. Due realtà che non hanno nulla a che fare tra di loro e con il mio lavoro ma che ho trovato presenti, con contenuti utili e di valore ed estremamente "sul pezzo"



Il primo con una selezione di Servizi per le famiglie: dai corsi ai tutorial, dalle consulenze ai servizi a domicilio (per l'area milanese), dall'aiuto allo studio ai tour virtual.

Il secondo con una programmazione per famiglie per il week end e un'anteprima a tempo di un documentario molto particolare e di sostegno emotivo.



Cosa voglio segnalare inoltre?

Tre siti che sono un'esempio di tempestività, servizio, ri-partenza


Resistere, rispondere, ri-costruire è questo il concetto di primumvivere.it

Potremmo definirlo un Instant sito. Creato dalla società SecNewgate (che si occupa di pr, advocacy e strategie di comunicazione) si occupa di storie di aziende, enti e istituzioni, che per prima cosa si sono preoccupati di 'esserci', di vivere nel momento dell'emergenza covid-19.


Una start up fresca di debutto è ripartodacasa.it Creata da un "gruppo di manager del marketing digitale, guidati dal ceo di Velvet Media, Bassel Bakdounes". "L’idea è di vendere prodotti ed esperienze a prezzi scontati: il consumatore aiuta le imprese dando loro fiducia oggi e beneficia del servizio a fine emergenza". 


Creata da Webmotion srl di Verona è invece la piattaforma digitale adunmetro.it Offre la possibilità di vetrina per e-commerce (quindi con servizio di consegne a domicilio) a quelle attività che non hanno uno shop-on-line.


Storytelling per la community, ricerca di liquidità per le aziende, servizi per i consumatori le mission possono essere diverse, ma tutte vogliono dare una risposta tempestiva ai nuovi bisogni nati dall'economia dello stare chiusi in casa.


#shutInEconomy #buoneprassi #nuoviservizi #tempestività #larubricadelsabato

©2019 - 2020 by Imperfect soul. Cristina Savi e Andrea Dallapina.

Per saperne di più: Chi siamo / Contatti / Privacy policy e Cookie policy

Web address: imperfectsoul.it - ismarketing.it - giornosofia.it

Verbania - Lago Maggiore