©2019 by Imperfect soul. Cristina Savi e Andrea Dallapina. Per saperne di più: Chi siamo / Contatti / Privacy policy e Cookie policy

Web address: imperfectsoul.it - ismarketing.it - giornosofia.it

Verbania - Lago Maggiore

Formiche rosse

Aggiornato il: 13 gen 2019



Formiche rosse

Pioggia d'aghi

Riflessi d'oro

#lagodidevero #haiku #foliage #antigorio #ossola

Le formiche rosse, che poi non sono solo rosse, che poi si chiamano rufa, che poi costruiscono piramidi di aghi e poi procedono avanti e indietro nel bosco, non si stupiscono.

Gli esseri umani che siano vestiti come un alpinista himalayano in una tiepida giornata d'ottobre, o che sfoggino bicipiti e quadricipiti a 12 gradi, che abbiano letto le poesie della Szymborska o le previsioni del tempo sul cellulare, si stupiscono.

Ogni anno, ogni volta che la natura cambia colore, ogni autunno in cui i larici si dorano, le piante di mirtillo arrossiscono, e gli abeti persistono nel loro lucido verde, noi umani ci stupiamo, vorremmo dipingere quadri, scattiamo migliaia di foto identiche dello stesso soggetto da venti angolature, vorremmo catturare il segreto del medesimo che emoziona come la prima volta. Perché l'altra volta non era proprio così, o forse sì.

C'è sempre dell'oro, c'è sempre un tesoro, nella novità dell'identico. Le formiche lo fanno. Noi lo sappiamo.