Il colore delle donne



Mi capita di ritrovarmi ad osservare intorno a me i dettagli, ciò che mi circonda, le persone.

E succede che mi soffermi su qualcuno, per una ragione che non conosco nemmeno io. Per un particolare, per un dettaglio che mi attira in qualche modo, una vibrazione, non lo so..ma succede,

E succede più spesso di quanto non mi accorga.

Questo mi capita spesso ai concerti, con la musica che mi avvolge.

Lì respiro tutta l'energia che mi circonda, tutta l'aria di festa, tutte le emozioni, e i bassi che senti fin nello stomaco e fanno scoppiare il petto.

Questa cosa di sentire la musica con tutto il corpo è quello che mi ha sempre più affascinato dei live.

Chiudo gli occhi, respiro tutto, a pieni polmoni!

Poi mi guardo attorno, perché la voglio vedere tutta quell'energia che sento, non mi basta percepirla.

Allora l'attenzione si posa su quella ragazza, eccola lì quella che chiamo la gioia!  Sorriso stampato, balla, salta, scatta fotografie con le sue amiche..forse per immortalarlo quel momento di gioia, chissà a chi farà vedere quelle foto, se quelle foto verranno postate su questo o quell’altro social.  Mi faccio tutta una serie di domande e me la immagino un po’, la sua vita.

Vent'anni, sguardo curioso, sorriso contagioso, bella, di quella bellezza acerba, avvolta nei jeans strettissimi, culo alto, gambe affusolate, caviglie fini (che non so bene cosa siano, me l'hanno detto che esistono) e tutta la sfacciataggine e la bellezza tipica dell’età.

Lei sembra essere una di quelle che non bussano, di quelle che entrano e la spalancano la porta, di quelle tutta la vita davanti, di quelle dell’ora e qui, di quelle che “me lo assaporo tutto questo momento.”


Poco più in là, lei.

Mi colpisce quello sguardo un po’ perso nel vuoto, quella sua postura quasi a dire “non guardatemi, voglio passare inosservata”. Ciondola un po’, in un movimento ondeggiante che pare seguire la musica, ma non ne sono sicura. Non sembra divertirsi molto, lei pare lì più per "sentire" qualcosa che per il puro divertimento.

Non ride, non salta, non balla, non scatta foto... lei ciondola, canticchia, chiudendo gli occhi.

Chissà a cosa pensa, chissà che immagini le tornano alla mente, pare malinconica, pare rivivere un qualcosa che le ha lasciato molto dentro di sé.

Lei pare essere una di quelle che invece entra in punta di piedi, solo su invito.

Due donne, diverse, o forse molto più simili di quello che possano sembrare.

Donne diverse, donne simili, o forse la stessa persona.


Credo ci sia un po’ di queste due donne in ciascuna di noi.

Donne capaci di essere forti e sicure ed entrare a gamba tesa,

e il momento dopo preferire essere defilate e ciondolare a suon di musica.

Passare da: "oggi è una brutta giornata, di quelle dove sembri che nulla stia girando nel verso giusto, perché pensi che quello stronzo non ti ha scritto, perché quella pizza ieri sera era troppo buona, magari mangiarne 'na fetta meno, o perché si hanno troppe cose da fare e troppo poco tempo per farle”

a: "che bel sole che c'è, magari mi fermo a pranzo fuori, ascoltare un pezzo a volume alto e cantare, cantare da coprire ogni brutto pensiero e accorgersi che sto proprio bene, vedere un’amica e perdersi in parole e risate, vedere un bel cappotto in quella vetrina, e accorgersi che poi quella fetta di pizza in più nemmeno si nota".

Tutto in una sola giornata.

Ecco, il bello di noi è proprio questo.

Essere tutto ed il contrario di tutto, sensibili e forti, defilate ed impertinenti, bussare ed entrare a gamba tesa.

Un ventaglio di colori, emozioni, umori, sensazioni, forze e fragilità.

C'è un po’ di tutto questo in ciascuna di noi, simili e diverse.

Colorate, di quei colori diversi, in continua evoluzione, ma sempre le stesse, purché colorate!

Ah … bello, poi, il concerto!!


#liveconcert #ledonneinduemilabattute


Colonna sonora: "True Colors"



©2019 - 2020 by Imperfect soul. Cristina Savi e Andrea Dallapina.

Per saperne di più: Chi siamo / Contatti / Privacy policy e Cookie policy

Web address: imperfectsoul.it - ismarketing.it - giornosofia.it

Verbania - Lago Maggiore