L'erotismo della vetrina

Ancora previsioni di cieli tersi o poco nuvolosi nel fine settimana su laghi e valli dell'Alto Piemonte, ma con temperature massime di pochi gradi sopra lo zero anche a bassa quota.


Il barometro del giovedì è invece dedicato a Foucault. Attenzione non il filosofo col dolcevita che scriveva di rivoluzione iraniana (che pure sarebbe d’attualità) e nemmeno il fisico che inventò il celebre esperimento con il pendolo, regalando un bel titolo a un romanzo di Eco.


No, quello di cui parlo è un vetraio, un artigiano della Parigi d’inizio Novecento che riuscì a realizzare lastre di vetro di diversi metri quadrati senza che si rompessero per gli sbalzi di temperatura. Fu grazie alla sua tecnica se nacquero le celebre vetrine dei grandi magazzini della Ville Lumière, che poi conquistarono il resto del mondo.


Il secolo del consumo di massa si sarebbe certamente affermato con maggior difficoltà senza la possibilità di realizzare questi set seducenti. Senza la possibilità di entrare in un sogno di fascino, eleganza, status e al contempo, con quel muro trasparente, restarne escluso. Promettono, alludono, evocano desiderio.


Prima l’acquisto era un affare intimo tra cliente e negoziante, entravi al buio, chiedevi e ottenevi su misura, con i grandi magazzini diventa per tutti, impersonale: sedotti dalla sirena della vetrina si entra nella bolgia degli scaffali.


Quel modello pare ora messo in crisi dal commercio online. Ingrandisco la foto del prodotto, guardo il video, il tutorial, leggo la recensione, chatto per avere risposte sui particolari, poi lo compro, mi arriva a casa, lo provo, e se non va bene lo restituisco. Nessuna seduzione, fascino, mistero: so tutto del mio oggetto del desiderio prima di averlo tra le mani. Anzi, una volta appagato scopro che non lo desidero più e lo rimando indietro.


All’erotismo della vetrina abbiamo sostituito la pornografia dell’e-commerce.


#vetrine #shopping #ecommerce #foucault #desiderio #online #commercio #barometro


©2019 - 2020 by Imperfect soul. Cristina Savi e Andrea Dallapina.

Per saperne di più: Chi siamo / Contatti / Privacy policy e Cookie policy

Web address: imperfectsoul.it - ismarketing.it - giornosofia.it

Verbania - Lago Maggiore