La barzelletta

Sabato e domenica prossimi previste temperature massime sopra i 30 gradi nell’Alto Piemonte, dove non sono esclusi temporali serali.


Il barometro del giovedì è invece dedicato a una barzelletta. L’ho letta l’altra giorno ma a dire il vero gira da un po’. Ha diverse varianti ma in sostanza parla di una persona che vuole smettere di avere rapporti solo virtuali sui social network e prova quindi a farsi degli amici al di fuori di Facebook, applicando però gli stessi principi di condivisione.


Tutti i giorni scende in strada e spiega ai passanti che cos’ha mangiato, come si sente, cosa ha fatto la sera prima, quello che sta per fare, quello che farà domani. Mostra la foto della moglie che spolvera, dei bambini che si tuffano, di lui che lava la macchina. Poi ascolta le conversazioni della gente ed esclama “mi piace”. Ed è convinto che funzioni perché ha già 4 persone che lo seguono: due poliziotti, un assistente sociale e uno psichiatra.


Se ridiamo della barzelletta, è perché capiamo che le nostre azioni hanno un significato in base al contesto nel quale sono realizzate, per cui la distanza, il non guardare in faccia, rende tollerabili in rete comportamenti che troveremmo bizzarri vis-à-vis. E sarà pur vero.


La domanda però è: ma se entrassimo in una stanza dove tutti si prendono a sberle? Inizieremmo a menare anche noi? Oppure potremmocercare di evitarle e provare a spiegare che le mani posso essere usate anche per accarezzare o per giocare alla morra?

Fuor di metafora: non solo nella realtà, ma anche sui social media, non deve necessariamente valere il "così fan tutti" e possiamo decidere noi come vivere quello spazio, come comportarci.

#barometro #socialmedia




©2019 - 2020 by Imperfect soul. Cristina Savi e Andrea Dallapina.

Per saperne di più: Chi siamo / Contatti / Privacy policy e Cookie policy

Web address: imperfectsoul.it - ismarketing.it - giornosofia.it

Verbania - Lago Maggiore