Marketing e creatività a braccetto

Il marketing ragiona sul cosa dire. La creatività intuisce il come dirlo.

Lo sostiene Annamaria Testa, in La pubblicità e non posso che essere profondamente d’accordo.


Con il marketing rispondiamo ad alcune domande: Cosa? Chi? Come? Quando? Dove? Perchè?

Con la creatività, trovate le risposte, si comprende come raggiungere gli obiettivi.


Abbiamo visto quanto sia importante definire le buyer personas e quanto questo ci aiuti a selezionare i contenuti e i mezzi di una campagna di comunicazione.


Come procedo?

Dopo un paio di incontri con il cliente, compresi quali siano i suoi valori fondamentali, perchè fa ciò che fa; raccolti i dati principali sui suoi clienti, mi lascio aiutare, nell`analisi, dall`organizzazione visiva di quanto ci siamo detti.

Esempio di moodboard creato per un nuovo evento sul Lago Maggiore dedicato ai giovani

Questo facilita la rappresentazione del brand e ciò che deve trasmettere ai potenziali clienti.


Il passo successivo?

Tradurre i sentimenti legati al brand (che hanno ispirato, anche, il moodboard) in un elenco di aggettivi:

- colorato

- giovane

- eccessivo

- allegro

- nuovo

- esclusivo

- di tendenza


I quali diventeranno poi le parole chiave.


E a cosa mi servono le parole chiave?

Esclusa da questo post tutta la discussione legata a SEO e SEM, useremo queste parole per creare i contenuti (perchè è di questo che ci occupiamo noi), per raccontare la storia del cliente, per proporre nuove idee, per individuare i suoi hashtag di riferimento e continuare a fare ricerca, in rete, sugli argomenti ad esse correlate.


Provare per credere!


#storymarketing #moodboard #crearestorie #ascoltareperraccontare #organizzazionevisiva

©2019 - 2020 by Imperfect soul. Cristina Savi e Andrea Dallapina.

Per saperne di più: Chi siamo / Contatti / Privacy policy e Cookie policy

Web address: imperfectsoul.it - ismarketing.it - giornosofia.it

Verbania - Lago Maggiore