Onde di muschi



Onde di muschi

Lucidi bagliori

Umido seme

#autunno #monterosso #macro #tempi_interessanti

Appoggiamo una mano per terra, percepiamo qualcosa di umido e istintivamente la ritraiamo. Chi non l'ha provato sedendosi in un bosco o in un prato? Strano, nasciamo da un liquido, ci formiamo in un liquido, e senza liquidi moriremmo in pochi giorni, eppure preferiamo accarezzare qualcosa di caldo e asciutto a ciò che è umido e freddo. Ci sarà senz'altro un meccanismo inconscio selezionato da milioni d'anni di selezione della specie: sopravvive chi si allontana dalle cose umide, chi evita di entrare in contatto coi batteri della putrefazione. Ipotesi, speculazioni. Ma non è la scienza che si vuole interrogare, ci limitiamo a osservare le mani che accarezzano il madido muschio, che scoprono il profilo del viscoso fungo, che imparano il fascino dell'umidità. Dove c'è liquido c'è mutamento, c'è vita e c'è morte. Le nostre mani ora non sono più strabiche.

0 commenti

©2019 - 2020 Visual blog by Imperfect soul - imperfectsoul.it

Disegnato e scritto da Cristina Savi

info: info@cristinasavi.it

Privacy policy e Cookie policy