Sull'utilità della biografia (per tutti)


Premessa

Solitamente si pensa alla biografia o all’autobiografia come a un volume celebrativo, agiografico, e perciò destinato a grandi o celebri personaggi. In termini di mercato editoriale non può che essere così. In libreria la maggioranza dei lettori sarà attratto dalla biografia di Napoleone e non da quella del sig. Rossi (a meno che sia il loro vicino di casa).

Proviamo a uscire dal mercato editoriale. Immaginiamo che la biografia sia un percorso a specchi, uno di quei labirinti dove veder riflessa nelle nostre parole la nostra storia.

Chi eravamo? Chi siamo? Chi vogliamo essere? E chi vogliamo comunicare di essere a parenti, amici, clienti? Come ci vediamo? E come pensiamo ci vedano? Se rispondiamo a queste domande la biografia diventa un utile strumento per rappresentarsi, per definire ciò che ci sta a cuore, i nostri obiettivi nella vita privata o professionale.

Infine, non pensiamo che una biografia debba essere solamente personale. Può essere di coppia, familiare, aziendale.


Una storia per evolvere

A chi può interessare una biografia scritta da un ghostwriter professionale:

- AZIENDE: il miglior biglietto da visita è avere dietro di sé una storia, il racconto di chi sono le persone che l’hanno sognata, ideata, realizzata. La narrazione di come e perché sono nati i propri prodotti e servizi. Una storia aziendale crea empatia e fiducia con clienti/fornitori e una volta individuata può essere scritta/declinata in diverse forme e media.

Raccontare la propria storia aziendale è anche un’ottima esperienza di team building e l’inizio di un processo di individuazione di obiettivi e strategie partendo dal vissuto e non dagli indici (cioè con motivazioni maggiori).

- IMPRENDITORI/PERSONAGGI PUBBLICI: chi ha nella reputazione uno degli elementi cardine della fiducia necessaria allo svolgimento dei propri affari, compiti o attività professionali, può trovare nella biografia un elemento per trovare un filo conduttore alla propria vita. Proporre un “affresco” dove gli elementi della propria esistenza sono legati assieme per mostrare la propria immagine coerente a uno stile di vita, a un’idea o a un progetto, e dove gli elementi dissonanti possono essere non nascosti bensì spiegati.

- FAMIGLIE: scrivere una biografia familiare può essere un ottimo modo per un confronto all’interno dei propri membri, ma anche una forma di ulteriore aggregazione, lavorando assieme a un progetto dove tutti a un loro ruolo, e ripercorrendo i momenti più intensi di un rapporto che altrimenti può essere soffocato dalla quotidianità.

- SPOSI: un’alternativa alla solita bomboniera potrebbe essere una biografia di come è nato, cresciuto e sviluppato l’amore tra due persone che convolano a nozze. Un volume da regalare agli invitati dove con parole e immagini si racconta il coronamento di un sogno di coppia.

- IDEA REGALO: infine perché non scegliere di regalare alla nonna o al nonno, o a un’altra persona che ci sta a cuore, la possibilità di raccontare la propria vita e vedersela poi scritta in un libro da donare ai propri cari?


Scegli la tua biografia

Non esistono solo le biografie che iniziano con nacque a … il …, ognuno dovrebbe poter scegliere con il proprio ghostwriter il taglio o il tono di voce da dare alla propria biografia.

I principali sono quattro:

TRADIZIONALE/ISTITUZIONALE: in prima o terza persona, propone comunque una ricostruzione cronologica di un periodo di vita o di attività.

DIALOGICO/GIORNALISTICO: la biografia è costruita come una lunga intervista.

NARRATIVO/ROMANZESCO: la biografia diventa un romanzo, in prima o terza persona, con la vita raccontata direttamente o da un altro. Un modo avvincente per raccontarsi. Un modo utile per inserire particolari della propria vita come elementi di fiction ed evitare di nominare o fare identificare terze persone che non lo desiderano.

FILOSOFICO/ESISTENZIALE: la biografia non come semplice narrazione di fatti, ma come bilancio esistenziale. Racconto di quanto appreso dal proprio percorso di vita, con riflessioni ed esemplificazioni.


Quanto tempo ci vuole? E una volta scritta?

- Scrivere una biografia richiede ovviamente del tempo, molto dipende anche dalla lunghezza desiderata. Ma questo è compito del ghostwriter che impiegherà, a seconda dei casi, qualche settimana o mese. Il protagonista dovrà solo dedicare poche ore per raccontare la sua esperienza di vita all’autore.

- Una volta scritto il testo, dopo una revisione tra protagonista e autore, può essere pubblicato. Oggi è possibile stampare poche decine di copie (o anche solo una) per gli amici, oppure migliaia. Dipende dal budget e dagli obiettivi. Il ghostwriter può accompagnare questa fase consigliando il servizio di stampa più conveniente per le esigenze del cliente.


Per informazioni:

adallapina@gmail.com

www.imperfectsoul.it




©2019 - 2020 by Imperfect soul. Cristina Savi e Andrea Dallapina.

Per saperne di più: Chi siamo / Contatti / Privacy policy e Cookie policy

Web address: imperfectsoul.it - ismarketing.it - giornosofia.it

Verbania - Lago Maggiore